Inviare o non inviare? | Every Software Solutions


Inviare o non inviare



Quali SDS trasmettere






Di seguito trovi le considerazioni che sarebbe necessario effettuare ogni volta, per decidere se una Scheda di Sicurezza deve essere inviata o meno all'utilizzatore.
Scorrendole, non è difficile cogliere che mentre si tratta di considerazioni poco più che banali per un algoritmo, per un individuo, anche il più diligente e volenteroso, rappresentano un vero e proprio rompicapo.



Considerazioni per determinare se è necessario trasmettere una SDS






Per ogni codice di prodotto spedito bisogna, come prima cosa, scoprire se si tratta della prima fornitura a questo utilizzatore.
In caso positivo
la SDS dovrebbe essergli trasmessa, ma questo non è sempre vero, ad esempio quando all'utilizzatore sono stati già consegnati prodotti simili, ad esempio codici prodotto diversi a fronte di diversi confezionamenti della stessa sostanza o preparato, nel qual caso la SDS non dovrebbe essere inviata di nuovo perchè in teoria è stato già fatto.
L'utilizzo della forma ipotetica è necessario: se la più recente revisione della SDS fosse stata approntata successivamente rispetto all'ultima spedizione di un qualsiasi prodotto che condivide la stessa SDS, allora la SDS andrebbe trasmessa lo stesso, dal momento che all'utilizzatore, forse, l'ultima revisione non è stata ancora fornita.
Questo ulteriore forse implica che anche questa decisione non può essere presa senza ulteriori verifiche.

Ad esempio, se si tratta di un cliente che ha ricevuto la fornitura di un prodotto simile meno di 12 mesi prima della revisione della SDS, allora quest'ultima dovrebbe essergli stata già fornita, dal momento che il REACH richiede che quando una SDS viene revisionata essa venga immediatamente inviata a tutti gli acquirenti degli ultimi 12 mesi.
Quindi, in questo caso, non dovrebbe essergli reinviata.
Se invece l'ultima fornitura di uno qualsiasi dei codici prodotto che condividono la stessa SDS era stata effettuata più di 12 mesi prima, allora l'SDS deve essergli inviata di nuovo, ma solo nel caso in cui la versione corrente sia più recente della revisione precedentemente inviata a quel destinatario.



Semplice, ma non per tutti






Non è difficile cogliere che, mentre per un sistema automatico lo svolgimento di un simile compito è poco più che banale, per un uomo, anche il più attento e meticoloso, non lo è affatto, anzi si tratta di un compito praticamente impossibile.
Se si tenta di determinare in questo modo se una SDS vada inviata o meno, oltre ad un sforzo poco sensato, e al relativo spreco di risorse e tempo prezioso, si può essere praticamente certi che una parte considerevole delle decisioni prese non sarà corretta.
Con le conseguenti implicazioni in termini di compliance, rischio sanzionatorio, e rischio di lasciare la propria supply chain all'oscuro di quanto emerso sulla pericolosità di queste sostanze, incluse le misure più aggiornate per contenerla.